Panta rei

Nuova immagine
Niente è immobile, ogni cosa cambia e si trasforma. Continuamente.

Panta rei è appunto la mia filosofia di vita.

La celebre espressione è del filosofo greco Eraclito, tradotta comunemente in “tutto scorre”.

Eraclito sosteneva che “non si può discendere due volte nel medesimo fiume e non si può toccare due volte una sostanza mortale nel medesimo stato ma, a causa dell’impetuosità e della velocità del mutamento, essa si disperde e si raccoglie, viene e va”.

Ogni istante della nostra vita non è mai uguale a se stesso, tutto cambia perchè tutto è sottoposto alla legge inesorabile del tempo.

Che lo si voglia o no, non si potrà mai fare la stessa esperienza per due volte e con le medesime condizioni, perchè da un istante all’altro, da un tempo all’altro, non siamo più gli stessi.

Anche io, quando avrò finito di scrivere questo post, non sarò più quella che ero un momento fa.

E’ difficile percepire questo cambiamento, ma dentro e fuori di me, c’è sempre qualcosa che cambia, così come il fiume continua il suo corso con acque sempre nuove.

Sono talmente affascinata da questa teoria del perpetuo fluire delle cose che ho deciso di farne un tatuaggio, un segno indelebile sulla mia pelle, un monito che nella vita tutto scorre, tutto passa.

Al disegno ho aggiunto anche una libellula: immagine di leggiadria ma anche simbolo di maturità, di forza, di coraggio. Rappresenta l’idea del cambiamento, il passaggio da un’età di spensieratezza, all’equilibrio e alla consapevolezza della vita adulta.

Senza il mutamento non ci sarebbe il divenire e il mutare delle cose è inesorabile ed inevitabile.

Niente sarà uguale a prima ma, nel frattempo, farò di tutto per emozionarmi, appassionarmi, rendermi complice degli infiniti punto e a capo di cui è costellata la mia vita.

Che ogni cosa dunque faccia il suo corso. πάντα ῥεῖ