Era di maggio

klee.jpg

Per guardare altrove non ci vuole poi tanto.

Basta voltarsi e stare in silenzio, che a maggio solo la primavera dovrebbe poter dire qualcosa.

L’ho aspettata sotto la pioggia e l’ho vista incedere con ostinata perseveranza verso un inverno che si era affezionato troppo a questo spicchio di mondo.

E’ arrivata così, esagerata, spettinata e strafottente, come una donna che deve lottare ogni volta per ottenere le cose.

I giorni di letto e temporali hanno lasciato il posto a finestre aperte, vestiti colorati e pensieri leggeri.

Perché quando c’è il sole anche questo mondo sembra quasi un altro mondo.

La primavera è una confezione grande di sentimenti misti.

E’ lei che mi insegna a camminare lentamente, tanto non devo andare da nessuna parte perché ci sono già; a guardare un tramonto senza saper dove inizio io e finisce lui; a tagliere i rami secchi per vedere di nuovo il cielo; a smettere di fare le cose giuste e a cominciare a fare le cose belle; a cancellare il senso di colpa e a sfruttare il senso di attimo che fugge; a sorvolare con leggerezza su situazioni e persone che adesso non pesano più, dimenticando quanto spessore avessero un tempo; a scrollarmi di dosso coperte, maglioni e cose da fare, andando avanti sottraendo; a rivestire di leggerezza il piombo e ad infondere coraggio agli altri per ricordarmi di averne.

A maggio cambia tutto, dentro e fuori.

Dentro ci si nasconde un po’, se serve.

E d’improvviso c’è pace, equilibrio e tepore.

E non si capisce bene il perché, visto che la vita è quella di sempre, casuale, incasinata, improvvisata e caotica, ma è come se fosse arrivata la primavera anche lì e l’aria fresca della mattina avesse portato via le scorie di ieri.

Fuori ci sono le vetrine colorate del centro, i gelati da prendere all’aperto, le passeggiate in compagnia, i capelli a chignon, le bouganville che esplodono, il profumo del gelsomino che consola e l’aria che sembra essere senza peso e senza fatica.

Finalmente, penso.

Ci sono mesi che iniziano in un modo e finiscono chissà come. Maggio mi piacerebbe continuasse così.

Perché maggio è il mese che mi fa reggere tutto, gli sbagli, le urgenze, le mancanze, le incongruenze di tutto un anno, di tutta una vita.

Poi arriverà il caldo spudorato dell’estate e quando tutte le foglie autunnali saranno cadute, soltanto allora sarà inverno e varrà la pena aspettare la primavera.

Forse le stagioni le hanno inventate per questo, per non farci annoiare.

Intanto stamattina mi sono svegliata con una domanda: come sarà la primavera sui tetti di Montmartre?

27 pensieri su “Era di maggio

  1. Questa è una primavera mutevole, come piace a me e come dovrebbe essere sempre.
    La primavera è un’adolescente in piena fioritura ormonale, con i seni in boccio e i vestiti pastello. Non mi piace che maturi troppo in fretta dandosi arie da donna vissuta, che non è. La primavera deve essere leggera, ogni tanto sciogliersi in lacrime che non opprimono, anzi danno sollievo e inteneriscono per la loro vaghezza cangiante. Spero continui a fare la brava e non si tramuti in un’estate anzitempo.
    Buona primavera a te, mia cara 😘💙

  2. L’Amore per la Vita che emerge dalle tue parole è veramente grande e sincero e tutti noi dovremmo imparare ad ascoltare, a percepire l’unica cosa essenziale del nostro breve Viaggio.

    Ciao !

  3. Sui tetti di Parigi ci sono le tegole! 😂
    Questo mese di maggio comunque ti ha portato un sacco di belle cose, casa nuova, lavoro nuovo, sogni nuovi. Che vuoi di più? 😊😘

    • Un viaggio a Parigi!😎😍
      Comunque il lavoro devo ancora capire come funziona, chi è chi e chi fa cosa. La casa invece è sempre quella, sto solo facendo un piccolo restyling (quella che hai visto tu in foto è la casina di legno in mezzo al bosco che ho preso in affitto in questi giorni per fare i lavori a casa 🏠)
      🤗😘

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...