Si, lo voglio

Ad una certa età ci si dovrebbe comportare come quelli di una certa età.

Guardarsi allo specchio e dirsi la verità, ad esempio.

E la verità è che, se non mi sono ancora sposata, non è perchè non credo nel matrimonio. Ci credo eccome. Ed è proprio perchè ci credo che non mi sono ancora sposata.

E anche perchè, finora, nessuno mi ha mai chiesto di vestirmi da meringa, di organizzare il rinfresco con gli antipasti a buffet e la torta multistrato e di rifilare agli invitati un’inutile e pacchiana bomboniera in simil vetro soffiato con decorazioni in argento 925.

La verità è che, ogni tanto, la sento la mancanza di un marito al mio fianco.

E la mancanza diventa lancinante nei momenti che contano. Quando vado a fare la spesa e non ho nessuno che mi aiuta a portare a casa le casse dell’acqua. Oppure ogni volta che devo sincronizzare il telecomando della televisione e, alla fine, il telecomando si sincronizza con il microonde, con la macchinetta del caffè, con l’epilady, tranne che con la televisione.

La mia situazione sentimentale, attualmente, è come il call center della Vodafone. Tutti gli operatori sono momentaneamente occupati.

E siccome mi sono rotta le palle di stare in attesa per non perdere la priorità acquisita ho deciso che, entro l’anno, farò comunque il grande passo.

Ebbene si, mi sposo! Cioè sposo me stessa.

Proprio come ha fatto, qualche settimana fa, una tizia inglese (non ci credete? Leggete qui.) Stanca della classica domanda dei parenti petulanti “Ma quando ti sposi?”, ha chiesto la mano a se stessa, ha fissato la data delle nozze, si è sposata e si è pure trasferita in una bellissima casa colonica per cominciare la nuova vita matrimoniale.

Poi io, con me stessa, ci convivo già da un po’ e la convivenza va alla grande. Mi amo per quella che sono o nonostante quella che sono. Quindi, credo sia davvero arrivato il momento di convolare a giuste nozze.

Che figata poter finalmente dire: “Io Josè prendo me stessa come mia legittima sposa e prometto di essermi fedele sempre, in ricchezza e in povertà, nella gioia e nel dolore, in salute e in malattia e di amarmi ed onorarmi tutti i giorni della mia vita”.

E allora sono andata pure in gioielleria e mi sono fatta fare la fede con dentro inciso “Jo♡ Jo forever”. Mi arriva sabato.

A questo punto, oltre alla wedding planner e ai testimoni, mi manca solo la french manicure con unghia squadrata e lunetta bianca di almeno 2 cm.

Poi, una volta sposata con me stessa, potrò cominciare la mia nuova vita. Dormire in diagonale nel letto a due piazze, girare per casa col pigiama di pile dentro i calzini, riempire il frigo di surgelati, occupare tutte le mensole del bagno con prodotti inutili, stirare le lenzuola infilandole tra le pagine della Treccani a mo’ di fiori secchi.

Il resto, un giorno, lo leggerete su Wikipedia, alla voce ‘La donna che sposò se stessa per non avere gente estranea in casa’.

E quindi, se qualcuno è contrario a questa unione, parli ora o taccia per sempre.

Annunci

39 pensieri su “Si, lo voglio

  1. Sposare te stessa consoliderà l’andamento del tuo blog, perchè non sentirai nessuno che potrà chiamarti amore solo per convincerti di lasciare il pc mentre stai scrivendo cose bellissime per il tuo blog
    Si sa… la gente estranea ……..
    E’ molto probabile che Angelino Alfano potrebbe essere contrario. Quello è fatto cosi

  2. è una decisione che modifica radicalmente gli assetti famigliari, nel momento in cui sposi te stessa tua sorella diventa tua cognata e i tuoi genitori diventano i tuoi suoceri, ti conviene??? 😀

  3. Credo sia una splendida idea, dovrebbero rendere obbligatorio per tutti lo scambio delle promesse prima verso se stessi e poi verso l’altro. In fondo il presupposto per una buona “vita di coppia” è un’appagante “vita di doppia”.
    Ah…auguri 😀

  4. Tanti cari auguri a voi! Io il marito c’è l’ho già, però la tua idea mi piace tanto, mi prenderò come amante.

  5. Accidenti un’altro anniversario in cui mi scorderò’di fare gli auguri…come per i compleanni.ma la lista di nozze dove la fai?

  6. Fantastica. Approvo al cento per cento.
    Le cose semplici sono sempre le migliori, e quella promessa di matrimonio applicata a se stessi la trovo semplicemente geniale.
    Quando sono arrivata all'”Amarmi e onorarmi tutti i giorni della mia vita” mi è venuta giù la lacrimuccia.

  7. Brava, così si fa! Io tutta ‘sta mania di sposarsi non la concepisco. Ho un’amica che, a 14 anni dal divorzio, ha deciso di risposarsi nel giro di quattro mesi. Ma dico io, l’aver assaporato la libertà (proprio quella di cui parli, pigiama di pile infilato nei calzini compreso) non ti ha fatto desistere dal volerti risposare? Sembrava quasi che l’assenza di un uomo in casa per così tanto tempo fosse concepita da lei come una menomazione …
    Te lo dico io che fai bene a sposare te stessa. Io ogni tanto, senza nulla togliere all’amore sconfinato che provo per i miei figli (giacché quello non scema con il tempo, al contrario del sentimento che si prova per un uomo), mi dico che la persona che merita di essere amata più di ogni altra sono io. E te lo dico da donna di mezza età (accidenti, mi tocca ammetterlo 😦 ) che si è sposata giovanissima, che a 30 anni aveva già due figli, il tutto deciso coscientemente. Forse questa è la cosa grave. L’incoscienza, in fondo, si perdona …

    • Si, in effetti di recidivi ne conosco parecchi anche io. Ed hai ragione tu, certe volte ci si sposa o ci si risposa più per paura della solitudine che per convinzione. Ho capito invece che bisogna imparare a stare bene con se stessi per poter poi stare bene con gli altri. E far stare bene gli altri.

  8. Te pensa. Io invece, mi sono sposata. Eppure: l’acqua me la porto da me, se no moriamo di sete. Tutti. Il telecomando lo sincronizzo da me, come il decoder e il wifi, se no sticazzi che funzionano. E ieri sera ho pure riparato la caldaia, che eravamo senza acqua calda. Ne consegue che l’Uomo è difettato, oppure molto furbo. E io, mediamente, una cretina. Comunque io, in realtà sono bigama, perchè anni fa ho sposato me stessa, e non ho ancora divorziato.

    • L’Uomo è molto furbo, ‘ndo la trova una Iome come te?
      E tu, nonostante tutto, una donna fortunata. Ecco perchè ti ho chiesto di adottarmi. Credo sia arrivato il momento giusto di dare una sorellina alla Nana! 😉

  9. Biddazza, approvo in pieno la tua scelta, anche perché ho fatto lo stesso anch’io nel lontano 2007, con tanto di cerimonia (intima). In realtà poi mi sono pure tradita (mannaggia a me), ma i grandi matrimoni superano anche queste cose. Allora, congratulazioni! 🙂

  10. Questo è un po’ come quando leggo tutto questo dibattito sui matrimoni dei gay. Ma siete proprio sicuri che avete tutta questa voglia di sposarvi? E la storia che il matrimonio sarebbe la tomba dell’amore? Sicuri, sicuri??? 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...