Un anno dopo

flower-birthday-card-design490

Mentore è una parola che mi piace tanto, come tutte quelle che vengono dal passato.

Fido consigliere, preziosa guida, saggio precettore.

Da un po’ di tempo anche io ho il mio. E se PindaricaMente esiste è colpa merito suo.

“Il bello del blog è che non è un lavoro, quindi non sei costretta a farlo quando non hai voglia. E una come te, a cui piace scrivere, dovrebbe avere un blog”.

E’ cominciato tutto così. Da queste poche parole dette dal mio mentore in un afoso pomeriggio d’estate di un anno fa.

Storia vecchia quella del maestro che compare quando l’allievo è pronto. Forse, però, è davvero così. Per me, è stato così. Il mentore è comparso ed io, affidandomi a lui, ho capito di essere pronta.

La scelta del tema. Il contenuto dell’about, il primo post. Abbiamo condiviso tutto, sin dall’inizio.

Anche il nome, PindaricaMente, è nato da un divertente brainstorming telefonico. Io lanciavo tasselli in aria e il mentore li metteva insieme. Ciascuno al posto giusto.

Ecco perchè, oggi, voglio ringraziarlo pubblicamente.

Lo faccio oggi, perchè, ancora oggi, fa quello che un buon mentore dovrebbe fare. Mi lascia fare e dopo, a seconda dei casi, mi incoraggia oppure mi corregge. Mi supporta e, spesso, mi sopporta.

E lo faccio oggi perchè, oggi, è il compleanno del blog. PindaricaMente, oggi, compie un anno.

Un anno in cui ho raccontato storie, imbrattando pagine bianche di inchiostro nero.

Un anno in cui ho condiviso, con molti, il frastuono dei miei pensieri mutandoli in post pieni di parole, di punti e di virgole.

Un anno in cui, scrivendo, mi sono inevitabilmente legata a chi, dall’altra parte del pc, chissà dove, mi stava leggendo.

E allora, in attesa di nuove pagine da imbrattare e di nuove storie da raccontare, chiudo gli occhi, esprimo un desiderio e soffio sulla candelina.

Ad maiora!

 

Annunci

45 pensieri su “Un anno dopo

  1. Come sempre i miei auguri arrivano in ritardo…
    in ritardo ma con il cuore
    e adesso vado a scomodare Freud perchè voglio capire perchè mi succede sempre di dimenticare i compleanni…

  2. È passato già un anno? Incredibile, tanti auguri. Ti ricordi quando eravamo bambini, che si correva fra le risaie? Quante risaie, quante risaie.

      • Non mi ricordare quei momenti. Non mi piaceva mica la colonscopia con il microfono Chicco. Va bene che giocando si impara, ma la tua passione per la scienza medica ha procurato cicatrici indelebili alla mia infanzia.

  3. 62 post, uno più bello dell’altro, Un vasto campo dove poter riflettere. Siei grande Josè. Auguri e complimenti Ti meriti un affettuoso bacio in fronte. Non tutti lo meritano

  4. Tantissimi auguri per il primo compiblog, di questi tempi è già un grande passo riusciere a completare il primo anno. I complimenti comunque vanno a te che grazie alla tua ironia riesci a tenerlo vivo senza annoiare i lettori 🙂
    Ancora 100 di questi anni credo che bastino, poi ci si annoia 🙂

    • Grazie mille. Gli auguri fatti da un blogger del tuo calibro valgono doppio!
      Altri 100 anni di blog, comunque, la vedo dura. Ma mica per me che potrei pure arrivarci, é il mentore che, purtroppo, ha già una certa età! 😉

    • Blogghyyyy ….anche tu ti meriti un bacio in fronte come lo merità Josè. Però ricordati che mi hai messo contro tutto il cast del film che stanno girando a Palazzo di Città. Io che quei film’s non li avevo mai seguiti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...